ACCADEMY OTTIENE LA SALVEZZA CON 5 TURNI DI ANTICIPO IN SERIE A CSI

Ecco il commento pervenutoci dalla squadra azzanese dell’Accademy C5, team che milita in Serie A nel campionato CSI di Pordenone.

Dopo una settimana si torna a Morsano, dopo aver battuto i Falchetti senza un portiere di ruolo, Accademy torna a ranghi quasi completi (squalificato Marco Zennaro, infortunati Alain Doriguzzi e in fase di recupero il portiere Stefano Facca) per affrontare Stargiovani nel suo fortino, in cerca di una vittoria mai trovata nei precedenti incontri in casa dei celesti.

A partire forte sono i ragazzi di mister Pillon, Accademy è contratta, Stargiovani è alla ricerca disperata di una salvezza alla portata ma in salita: così passa inevitabilmente in vantaggio la squadra di casa al minuto 7, fortunata a trovare la deviazione fortuita di Denis Favot che spiazza il proprio estremo Marco Gobatto.

Gli azzanesi hanno la possibilità di rimettersi in carreggiata ma sciupano malamente un paio di contropiedi in superiorità numerica: la stessa approssimazione si nota anche in fase difensiva, quando Francesco Taiariol perde l’affronto diretto dell’avversario che infila Marco con una botta sul primo palo.

Lo stesso Francesco ha la possibilità di accorciare a due passi dalla linea ma l’estremo ospite si supera chiudendogli lo specchio: allo stesso modo Stargiovani potrebbe allungare in un paio di ripartenze ma Marco non si fà più trovare impreparato.

La prima frazione termina così con un perentorio 2 a 0 che non ammette repliche.

Gli orange si guardano in faccia nell’intervallo confrontandosi sull’approccio errato, mister Denis Casagrande catechizza gli Accademici che tornano in campo con un’altro spirito: passano una manciata di secondi quando Denis pesca bene il bomber Federico Gobatto che si fà perdonare gli eccessi di egoismo del primo tempo infilando il portiere fra le gambe.

Passano altri due minuti e stavolta ci pensa lo stesso Denis a chiudere da solo l’azione con un fulmine sul primo palo che il portiere non trattiene, per il momentaneo pari.

Stargiovani subisce il colpo, cala il pressing e si fà prendere dal panico sbagliando appoggi semplici, facendo così fiutare l’odore della preda agli arancioni che passano all’ottavo con Francesco, che si riscatta dalle imprecisioni precedenti con un tiro da fuori, e allungano al minuto 11 con Thomas Favot, abile a farsi trovare smarcato da Federico per il facile 2 a 4.

Reazione immediata d’orgoglio dei morsanesi che trovano la terza rete con Celotto che resiste alla carica del capitano Manuel Piccinin e beffa con una conclusione sporca il portiere.

Ma è un fuoco di paglia, Accademy difende con ordine grazie all’apporto costante dell’onnipresente Fabio Ballardin e del baluardo Stiven Trevisan, conserva il pallino del gioco e trova la quinta rete con ancora Denis, che gonfia per la terza volta la rete, per due volte quella avversaria, grazie all’immenso lavoro sporco svolto da Nicola Vaccher che mura i difensori e appoggia di sponda per l’accorrente compagno che si trova così la porta aperta ed infila di prepotenza.

I locali sono alle corde, pure sfortunati a trovare per 3 volte i legni della porta azzanese, e subiscono allo scadere la seconda rete personale di Federico che stronca i sogni di recupero dei celesti chiudendo di fatto la partita sul risultato di 3-6.

Accademy si porta così a +17 sulla stessa Stargiovani terz’ultima, sigillando così in modo aritmetico la salvezza in questo primo anno di permanenza in serie A con ben 5 giornate di anticipo, giusto premio per un gruppo unito di amici capaci di 4 promozioni filate dalla serie E alla massima serie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *